Evasione fiscale e false fatture, sequestrati beni per 16 milioni a imprenditore oristanese

1' di lettura 21/06/2022 - Nei guai un imprenditore del settore del commercio all'ingrosso di alimenti surgelati.

I finanzieri del Comando provinciale di Oristano hanno eseguito un provvedimento di sequestro, emesso dal Tribunale di Cagliari, di 16,7 milioni di euro di beni, mobili e immobili, auto di lusso e conti correnti bancari riconducibili a un gruppo imprenditoriale dell'Oristanese attivo in vari settori, prevalentemente in quello del commercio all'ingrosso di alimenti surgelati.

Dagli accertamenti portati a termine dalla Guardia di Finanza è emerso come la famiglia di imprenditori, "grazie alla sistematica e reiterata evasione delle imposte, abbiano in oltre 30 anni, accumulato ricchezze illecite con conseguente tenore di vita sproporzionato rispetto ai profili reddituali dichiarati". Sarebbe stata accertata la "pericolosità sociale economico-finanziaria" dell'imprenditore oristanese e dei suoi familiari "alla luce dei molteplici procedimenti penali in cui lo stesso è rimasto in precedenza coinvolto per la commissione di delitti a sfondo patrimoniale di carattere tributario e fallimentare tra i quali la bancarotta fraudolenta e l'utilizzo di fatture per operazioni inesistenti".






Questo è un articolo pubblicato il 21-06-2022 alle 18:50 sul giornale del 22 giugno 2022 - 103 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dcjz





logoEV