San Teodoro, sopralluogo per fare il punto sull’operatività del porto

2' di lettura 04/08/2022 - Sopralluogo dell'assessore Salaris per avviare la progettazione della rotatoria di Capo Coda Cavallo

La realizzazione di una rotonda per consentire una maggiore accessibilità e fruibilità dell’area attorno a Capo Coda Cavallo che nella stagione estiva conta circa 30mila presenze al giorno e l’operatività del porto. Sono i temi al centro dell’incontro che si è tenuto questa mattina nella sede del Comune, alla presenza dell’Assessore dei Lavori Pubblici, Aldo Salaris e, per la parte di competenza delle strade, dei rappresentanti di Anas. All’incontro istituzionale sono seguiti i sopralluoghi sulla 125, in prossimità del bivio di Capo Coda Cavallo, e al porto turistico. Rispetto al tema relativo alla viabilità, considerato il flusso quotidiano di percorrenza sia sulla 125 e sia sulla Capo Coda Cavallo, nel corso dell’incontro è stata recepita la richiesta del Comune in merito alla futura rotatoria che consentirà alla Penisola di Capo Coda Cavallo di ottenere maggiori servizi e incrementare la sicurezza.

“La richiesta risponde alla filosofia della Regione, ovvero dotare la Sardegna di una infrastrutturazione stradale sicura che permetta ai sardi e ai turisti di poter viaggiare sulle nostre arterie accorciando i tempi di percorrenza e avendo garanzia in termini di sicurezza”, ha spiegato l’Assessore Salaris che ha chiesto ad Anas di sviluppare il progetto da sottoporre all’Assessorato in stretta collaborazione con il Comune di San Teodoro. Guardando invece al secondo tema oggetto dell’incontro, il Comune ha chiesto di poter sbloccare i lavori di completamento del 1° Lotto attualmente in fase di progettazione esecutiva da parte dell’Assessorato per rendere operativi i primi 140 posti barca previsti nel tratto interessato dall’intervento.

Nel corso dell’incontro l’Assessorato ha dato disponibilità a implementare il gruppo di lavoro, individuando le figure specialistiche utili ad abbattere i tempi burocratici in vista di una possibile fruizione del pontile, ancora non operativo, per la prossima estate, così come chiesto dall’Amministrazione. Il porto di San Teodoro, in località Niuloni, al momento in fase di realizzazione, è sostanzialmente articolato in due ambiti portuali distinti: la prima darsena, a mare, delimitata dai due moli di difesa foranea di sopraflutto e di sottoflutto, e la seconda darsena, interna alla linea di costa, nell’area alla foce del Rio Niuloni. Ad oggi sono state già realizzate le opere strutturali della prima darsena, costituite dai moli di sopraflutto a nord e di sottoflutto a sud, dalle banchine di riva e dai retrostanti piazzali, da due pontili fissi e da uno scalo d’alaggio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-08-2022 alle 21:09 sul giornale del 05 agosto 2022 - 96 letture

In questo articolo si parla di attualità, sardegna, comunicato stampa, Regione Sardegna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/djwN





logoEV