Ogyre, la startup che recupera la plastica con l'aiuto dei pescatori, arriva nel porto di Cagliari

2' di lettura 18/05/2023 - Ogyre (www.ogyre.com), la startup italiana che ha implementato la prima piattaforma globale di "fishing for litter" con l'aiuto dei pescatori locali per ripulire gli oceani dai rifiuti marini, cresce ancora e avvia le attività di raccolta anche nel porto di Cagliari.

Ogyre conta oggi 6 porti in Italia (Cesenatico, Santa Margherita Ligure, Marina di Ravenna, Teulada, Salerno e Cagliari), altri porti in Brasile e Indonesia, coinvolgendo 64 pescatori impegnati a raccogliere fino a 22.000 kg di rifiuti marini al mese. Di questi, attualmente il 70% proviene da Rio de Janeiro, il 23% da Bali e il 7% dai mari italiani.

Il progetto con il porto di Cagliari

A Cagliari la raccolta di Ogyre è stata avviata dalla metà di aprile con quattro pescherecci grazie alla collaborazione con il progetto FLAGS, capitanato dall'Università di Cagliari e dai quattro FLAG della Sardegna, che si concentra sull'attività di ricerca per identificare e quantificare i rifiuti in mare della Sardegna, con una particolare attenzione agli attrezzi da pesca dispersi o abbandonati. Le attività di smaltimento sono in carico a ECO.GE.M.M.A. società che gestisce il carico, il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti, mentre le operazioni a terra sono affidate a un ricercatore dell'Università di Cagliari. L'obiettivo è quello di includere nella flotta di Ogyre anche cinque pescherecci del progetto FLAGS entro la fine del mese di giugno.

"La quantità di plastica che finisce nei nostri mari ogni giorno è preoccupante, parliamo di 53 mila tonnellate ogni anno, pari a 145 chili in un solo giorno", commenta Andrea Faldella, co-founder di Ogyre. "Le nuove collaborazioni e il supporto della nostra community si rivelano quindi essenziali per farci proseguire nell'obiettivo di creare la più grande piattaforma globale di fishing for litter e coinvolgere così nel processo di pulizia degli oceani sempre più persone e aziende. I primi possono contribuire a distanza, scegliendo di iscriversi a Ogyre.com per supportare direttamente uno o più dei nostri pescatori, mentre le aziende possono avviare con Ogyre progetti di sostenibilità contribuendo concretamente alla pulizia degli oceani".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-05-2023 alle 12:50 sul giornale del 19 maggio 2023 - 14 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/d9zT





logoEV
qrcode